21 gennaio 2012

DECRETO MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE 14 GENNAIO 2008

Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni.

8 COSTRUZIONI ESISTENTI

8.3 Valutazione della Sicurezza

La valutazione della sicurezza e la progettazione degli interventi sulle costruzioni esistenti potranno essere eseguiti con riferimento ai soli SLU; nel caso in cui si effettui la verifica anche nei confronti degli SLE i relativi livelli di prestazione possono essere stabiliti dal Progettista di concerto con il Committente.

Le Verifiche agli SLU possono essere eseguite rispetto alla condizione di salvaguardia della vita umana (SLV) o, in alternativa, alla condizione di collasso (SLC).

Le costruzioni esistenti devono essere sottoposte a valutazione della sicurezza quando ricorrano condizioni di grave riduzione della sicurezza determinate da una delle seguenti situazioni:

  • riduzione evidente della capacità resistente e/o deformativa della struttura o di alcune sue parti dovuta ad azioni ambientali (sisma, vento, neve e temperatura), significativo degrado e decadimento delle caratteristiche meccaniche dei materiali, azioni eccezionali (urti, incendi, esplosioni), situazioni di funzionamento ed uso anomalo, deformazioni significative imposte da cedimenti del terreno di fondazione;
  • provati errori di progetto o di costruzione;
  • cambio della destinazione d’uso della costruzione o di parti di essa, con variazione significativa dei carichi variabili e/o della classe d’uso della costruzione;
  • interventi non dichiaratamente strutturali, qualora essiinteragiscano,anche solo in parte, con elementi aventi funzione strutturale e, inmodo consistente,ne riducano la capacità o ne modifichino la rigidezza.

Qualora le circostanze di cui aipunti precedenti riguardinoporzioni limitate della costruzione, la valutazione della sicurezzapotràessere limitata agli elementi interessati e a quelli con essiinteragenti, tenendopresente la loro funzione nel complesso strutturale.

La valutazione della sicurezza devepermettere di stabilire se:

  • l’uso della costruzione possa continuare senza interventi;
  • l’uso debba essere modificato (declassamento, cambio di destinazionee/o imposizione di limitazioni e/o cautele nell’uso);
  • sia necessario procedere ad aumentare o ripristinare lacapacità portante.

La valutazione della sicurezza dovràeffettuarsi ogni qualvolta si eseguano gli interventi strutturali di cui al punto 8.4, edovràdeterminare il livello di sicurezza prima e dopo l’intervento.

Il Progettista dovrà esplicitare, inun’apposita relazione, ilivelli di sicurezza attuali o raggiunti con l’intervento e leeventualiconseguenti limitazioni da imporre nell’uso della costruzione.